OPPORTUNITà PER I PROGETTI E LE IDEE INNOVATIVE

Cosa significa fare qualcosa di innovativo?

Non è semplicemente cambiare la propria routine, ma rivoluzionare completamente il modo di vivere attraverso la tecnologia, l’efficienza, la creatività.

Per fare in modo che l’industria ma, più in generale, il mondo del lavoro, continui a rinnovarsi, facilitando i flussi di lavoro e utilizzando le materie prime in maniera efficiente, bisogna concentrarsi per sviluppare alle nuove idee e ai nuovi progetti.

Per questo motivo il bando di oggi ha lo scopo di far partecipare le start-up, le piccole e medie imprese innovative, gli studenti universitari, i ricercatori, che hanno un progetto innovativo ad un contest capace di farle incontrare con alcune delle aziende più famose italo-tedesche.

L’obiettivo sarà quello di finanziare nuovi prodotti, metodi, servizi, che porteranno il settore industriale, ma anche le nostre vite, nel futuro.

Vuoi saperne di più? Questo è il link che devi cliccare: https://incentiviitalia.com/contact.

STANZIATI 1,5 MILIARDI DI EURO PER LE IMPRESE AGRICOLE

Lavorare con la terra, vedere crescere il proprio lavoro, potersene prendere cura.

Il settore agricolo è uno dei più importanti per l’economia del Paese, ma anche uno dei più gratificanti in cui poter lavorare.

Se si nasce con il pollice verde, oppure se diventa una passione giorno dopo giorno, costruire la propria carriera in questo “terreno” è speciale.

Proprio come il bando di oggi, dedicato a tutti gli agricoltori o lavoratori del settore che decidono di realizzare progetti sostenibili per la creazione di energia rinnovabile.

Come? Grazie ad un fondo di 1,5 miliardi di euro che permetterà a ciascuna attività di inserire all’interno della propria impresa fonti di energia rinnovabile come pannelli fotovoltaici o sistemi in grado di riutilizzare l’acqua evitando gli sprechi.

Se sei interessato, contattaci! E inizia a piantare il seme del cambiamento.

OTTIENI FINO A 20.000€ PER I PROGETTI LEGATI ALL’AMBIENTE, ALLA CULTURA E ALLA SCIENZA

Il bando di oggi è destinato agli esploratori.

Persone di tutto il mondo, di ogni ceto sociale, che amano l’avventura, la scoperta, la ricerca, la valorizzazione di tutto ciò che ci circonda.

Pensi di essere uno di questi?

Allora ti stavamo cercando!

Non hai bisogno di certificazioni o attestati, ma solo di un progetto che sia in grado di valorizzare, conservare o studiare il patrimonio scientifico, culturale, storico, artistico, ambientale di tutto il mondo.

Per realizzarlo, puoi ottenere fino a 20.000€ per i progetti che riguardano diversi ambiti: mare e oceani, terra, fauna, storia, scienza!

Scrivici e ottieni i fondi per realizzare i tuoi progetti!

STANZIATI 48 MILIONI DI EURO PER VALORIZZARE IL PATRIMONIO RURALE DEL LAZIO

Se sai perfettamente che cos’è il patrimonio rurale italiano, o sei addirittura proprietario una parte di esso, allora questo bando è quello che fa per te.

Per tutti gli altri, capitati sul blog perché incuriositi… con il termine “patrimonio rurale” si intendono tutti i paesaggi agrari che nel corso del tempo sono stati scenario di varie trasformazioni ed evoluzioni storiche che ne hanno determinato l’aspetto attuale.

Se sei una persona fisica, un ente privato o no profit, fai parte di enti ecclesiastici, associazioni, fondazioni, cooperative o hai un’impresa…insomma, se sei proprietario di un patrimonio rurale nella Regione Lazio, allora questo bando fa per te.

Difatti, la Regione ha stanziato 48 milioni di euro con lo scopo di conservare e valorizzare al meglio il patrimonio rurale del territorio con progetti e interventi di risanazione e ristrutturazione, rendendo questi luoghi visitabili, vivibili e anche produttivi.

I fondi copriranno le spese per la progettazione degli interventi di conservazione, l’acquisizione di autorizzazioni, accertamenti strutturali e tecnici, l’allestimento degli spazi…e molto altro ancora!

Se vuoi fare domanda per partecipare al bando, scrivici subito e scopriamo insieme tutti i requisiti per farne parte!

STANZIATI 3 MILIONI DI EURO PER LA REGISTRAZIONE DEI MARCHI

C’è una cosa che contraddistingue un prodotto da un altro.

Il marchio.

Difatti, il marchio è quello strumento che permette alle aziende e alle imprese di garantire l’autenticità dei loro prodotti sul mercato.

E con autenticità intendiamo anche qualità, tradizioni, efficienza, tutto ciò che rappresenta un’azienda.

Per garantire a tutte le imprese di poter registrare il proprio prodotto, verranno stati stanziati fino a 20.000€ per ciascuna azienda, che potranno utilizzare per coprire le spese riguardanti la creazione e la registrazione di un marchio.

Le micro, piccole e medie imprese potranno ottenere i fondi per la progettazione del marchio, l’assistenza per depositare il marchio, ma anche le tasse da sostenere presso gli enti di registrazione!

Il momento di dare valore al tuo lavoro è arrivato.

Scrivici per sapere come fare domanda!

STANZIATI 2 MILIONI E 500 MILA EURO PER AUMENTARE IL PERSONALE FEMMINILE NELL’ECONOMIA BLU

I progetti volti alla parità di genere sono i nostri preferiti.

Per questo vogliamo parlarvi del bando di oggi…a gran voce!

Nello specifico, fa riferimento all’aumento di personale femminile nei settori riguardanti l’economia blu.

Non sai di cosa si tratta?

La blue-economy è un ramo della green economy che tiene conto dell’impatto ambientale dell’attività produttiva ed economica. L’obiettivo della blue-economy è di arrivare ad emissioni zero di CO2: e con questo bando, anche grazie all’aiuto delle donne.

Difatti, sono stati stanziati 2 milioni e 500 mila euro per i progetti che includeranno il personale femminile all’interno delle imprese e delle iniziative pensate per aiutare i settori dell’economia blu sostenibile, come ad esempio la pesca, l’acquacoltura, la cantieristica navale, il trasporto marittimo, l’energia rinnovabile offshore, con lo scopo di favorire un cambiamento profondo e strutturale per facilitare e promuovere l’inclusione delle donne nell’economia marittima più ampia.

Se vuoi ottenere i fondi per la tua impresa, e contribuire ad allargare il tuo team con noi, scrivici subito!

GIORNALISTI: STANZIATI FINO A 20.000€ PER I PROGETTI INVESTIGATIVI

Il giornalismo, quando fatto bene, è uno dei lavori più affascinanti del mondo.

I giornalisti non sono solo i primi a scoprire e indagare un avvenimento, un evento o un fatto, ma, grazie al potere della parola, possono diffonderlo facendo conoscere a tutti la verità.

Il bando di oggi ha lo scopo di supportare la loro ricerca e la loro pubblicazione, attraverso un programma progettato per i giornalisti liberi professionisti disposti a collaborare con altri per avviare indagini importanti per il pubblico a livello locale, nazionale, regionale ed europeo.

In questa direzione, verranno stanziati fino a 20.000€ per ciascun progetto investigativo sviluppato in tutti i formati, inclusi la stampa, la trasmissione televisiva, i media online e la realizzazione di documentari!

Alcuni degli argomenti che possono essere trattati, ma solo come esempio, sono la corruzione, l’arricchimento illecito, la criminalità finanziaria, la sicurezza, la democrazia, ma anche i diritti umani e cambiamento climatico!

C’è un tema che ti sta a cuore? Vorresti che diventasse il tuo trampolino di lancio? Scrivici subito e ottieni i fondi per realizzarlo!

167 MILIONI DI EURO: I FONDI STANZIATI PER LE TECNOLOGIE CHE RIDUCONO LE EMISSIONI DI CO2

Per ridurre le emissioni di gas serra, le perdite di azoto e di carbonio, c’è bisogno di uno sforzo unitario.

Ma non solo.

Anche tecnologie e innovazioni in grado di apportare soluzioni concrete per contrastare l’attuale cambiamento climatico.

Per questo motivo, l’Unione Europea ha deciso di stanziare 167 milioni di euro per finanziare tutti i progetti proposti che si muovono in questa direzione.

Le imprese, ma anche le persone fisiche, potranno ottenere i fondi per acquistare macchinari e attrezzature, assumere personale, richiedere consulenze, tutto con un unico obiettivo: realizzare tecnologie per il nostro futuro.

Se vuoi sapere come ottenere i fondi per il tuo lavoro, aiutando l’intero pianeta, contattaci subito!

CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO FINO AL 100% PER INTRODURRE L’ENERGIA RINNOVABILE NELLE IMPRESE

C’è una ragione per cui si parla sempre più spesso di sostenibilità, energia green e futuro. Perché è l’unica soluzione per costruire il nostro futuro!

Ma per iniziare a realizzare concretamente azioni in queste direzioni, abbiamo bisogno di cominciare dalle aziende, le prime produttrici di inquinamento.

Le aziende del territorio italiano, infatti, hanno un vero e proprio incentivo per la transizione verso il green: la possibilità si ottenere finanziamenti agevolati fino al 100% per i progetti che possono introdurre fonti di energia rinnovabili all’interno degli edifici.

Cosa potranno fare con questi fondi?

Acquistare terreni, effettuare opere murarie, acquistare impianti, macchinari e attrezzature, muoversi verso la digitalizzazione dell’azienda attraverso l’acquisto di software per la gestione e il monitoraggio delle reti, installazione di contatori elettronici…

Se vuoi saperne di più, contattaci e compiliamo insieme la domanda!

GIOVANI E DONNE: FINO A 3 MILIONI DI EURO PER I LORO PROGETTI IMPRENDITORIALI

Sogni nel cassetto. Tutti ne hanno uno.

Non importa quanti anni hai, dove ti trovi, cosa stai facendo: anche tu in questo momento immagini ad occhi aperti che si avveri qualcosa.

Se questa nel tuo caso è una realtà imprenditoriale, allora abbiamo il bando giusto per te.

Oggi ci rivolgiamo ai giovani under 35 e alle donne di qualsiasi età che vogliono avviare un impresa.

Ma non solo. Anche a chi ne ha già una, ma vuole renderla più grande.

Sei uno di loro?

Allora continua a leggere!

Partecipando a questo nuovo bando, puoi ottenere un mix di finanziamento a tasso zero e un contributo a fondo perduto fino a 3.000€ che copre fino al 90% delle spese ammissibili!

I fondi copriranno le spese per le ristrutturazioni e opere murarie, macchinari, impianti e attrezzature, l’acquisto di programmi informatici, licenze, brevetti e marchi, richiedere consulenze specialistiche e frequentare corsi di formazione!

Se pensi che questo sia il momento giusto per mettersi alla prova, allora sai già cosa fare…

Contattaci per sapere come funziona!

WELFARE AZIENDALE: STANZIATI 50 MILIONI DI EURO PER LE NEOMAMME LAVORATRICI

I bandi per il sociale sono i nostri preferiti.

E questo lo sanno tutti.

Ma se hanno a che fare con le donne, allora li adoriamo ancora di più!

Quello di oggi, infatti, ha lo scopo di aiutare ad integrare le neomamme lavoratrici in contesti di lavoro, assistendole e andando incontro alle loro nuove esigenze di madri.

Per farlo, il bando stanzia 50 milioni di euro alle imprese e alle aziende di qualsiasi dimensione, con l’obiettivo di aumentare il benessere dei propri dipendenti e favorire la conciliazione tra vita privata e professionale.

Le aziende potranno ottenere i fondi per avviare iniziative di sostegno psicologico e fisico, incentivare economicamente il rientro a lavoro e anche attraverso corsi di formazione e aggiornamento, con lo scopo di agevolare il rientro al lavoro di tutte le neomamme.

Inizia a pensare al benessere dei tuoi dipendenti: scrivici per saperne di più!

RICERCA E SVILUPPO TECNOLOGICO: STANZIATI 45 MILIONI DI EURO PER LE AZIENDE

Il mezzo per poter costruire il futuro è uno solo.

Inizia con T e finisce con ECNOLOGIA.

Esatto, è la tecnologia il motore che permette alle imprese di continuare a rinnovarsi, ammodernarsi, ad essere più efficienti.

Il bando di oggi si pone l’obiettivo di dare alle imprese industriali, ma anche ai centri di ricerca, la possibilità di ottenere fondi per effettuare ricerche e sperimentazioni nel campo tecnologico, nello specifico riguardanti l’intelligenza artificiale, il blockchain e l’internet of things!

Con 45 milioni di euro, le imprese potranno ottenere contributi a fondo perduto per i propri progetti di ricerca in ambito tecnologico, come l’introduzione della domotica in azienda, oppure programmi e software destinati alla sicurezza dei dati!

Le spese che verranno coperte dal bando riguardano la buona riuscita del progetto, quindi:

il costo del personale dedicato (ricercatori, tecnici, informatici, matematici…);

i costi delle attrezzature (strumenti tecnologici, hardware, software, pc, tutte le attrezzature utili alla riuscita del progetto…);

i costi per la ricerca (i brevetti, le certificazioni, le licenze…);

spese generali supplementari riguardanti il progetto (costi di materiali, forniture…)!

Se vuoi dare la spinta giusta alla tua impresa, non ti resta che scriverci e compilare il bando insieme a noi!

Clicca qui per saperne di più: https://incentiviitalia.com/contact!